La scuola in bottega:  I mestieri del borgo


Hanno preso parte agli incontri:

IPSIA di Montenero di Bisaccia; IPSIA di Casacalenda; Liceo Artistico di Termoli.

Anna di Nardo Ruffo ha presentato uno spaccato de “Il Molise e le sue mani d’oro”, trasmettendo agli studenti il messaggio della cultura del lavoro intesa come opera delle mani e dell’intelligenza dell’uomo, come manifestazione fondamentale della nostra vita e come espressione della nostra civiltà. Sono state proiettate le icone dei capitoli de “Il Molise e le sue mani d’oro”e presentati alcuni lavori artigianali, con la contemporanea proiezione  delle icone dei capitoli de”Il Molise e le sue mani d’oro”.

Antonio Di Zinno ha dato  il suo contributo parlando del lavoro del Fabbro, soffermandosi con competenza  sugli “Ingegni dei Misteri di Campobasso” opera di Saverio Di Zinno.

Antonio Della Porta ha illustrato il suo lavoro di riciclo di materiale da cui ricava oggetti artistici.

Grande interesse hanno mostrato gli studenti  nel vedere le immagini delle varie fasi della costruzione delle campane, così come si realizzano presso la Fonderia Pontificia Marinelli di Agnone, con particolare riguardo alle norme di sicurezza.

 

L’immagine è relativa alla fusione della campana del 150° dell’unità d’Italia

 
Federazione Maestri del Lavoro D'Italia - Ente Morale D.P.R.1625 del 14 Aprile 1956 - Consolato Regionale del Molise
Realizzazione Grafica RamoWEB