LA MEMORIA ITINERANTE

" Un popolo che non conosce la sua storia è condannato a ripeterla "


San Giuliano di Puglia, prima tappa del progetto 'Sul filo della memoria'

“Sul filo della memoria”. E’ questo il titolo di un progetto ideato dal Consolato regionale Maestri del Lavoro insieme con l’Associazione culturale “In Musica”, che ha visto oggi partecipare ad una “insolita lezione di storia” -così come definita dal Console regionale Maestri del Lavoro, Anna Di Nardo Ruffo- gli alunni dell’Istituto comprensivo di San Giuliano di Puglia.
L’iniziativa, che rientra nel progetto “Exodus”, ideato per rievocare i sessant’anni dall’armistizio di Cassibile che segnò l’arrivo della guerra anche in Molise, ha previsto la proiezione di un inedito spettacolo, un racconto dei fatti risalenti alla seconda guerra mondiale e quindi delle memorie di gente molisana. Attraverso testimonianze di vario genere, lo spettacolo, guidato da due voci narranti e un quartetto di sassofoni, ricostruisce l’evento storico utilizzando diversi linguaggi espressivi, dalla musica alla poesia, alla proiezione di filmati e foto d’epoca, alla declamazione di poesie di autori molisani.
Un progetto che, nelle parole del Console regionale Di Nardo Ruffo, vuole essere “uno stimolo nuovo a non dimenticare una importante pagina di storia della nostra terra”. Si è scelto allora di mostrare il lavoro all’attenzione dei ragazzi di San Giuliano di Puglia, il centro maggiormente e più duramente colpito dal sisma del 2002. E a presiedere al primo incontro di quello che sarà un progetto itinerante e che andrà anche oltre gli stessi confini regionali è stato il Presidente del Consiglio, Mario Pietracupa, che si è detto felice di partecipare ad iniziative come questa e che ha sottolineato come non sia casuale che si sia scelto proprio San Giuliano di Puglia come prima tappa di questo progetto, perché ai suoi giovani va trasmesso, ancor più che agli altri, il valore della memoria, della sua valenza, sia negli aspetti positivi che in quelli negativi. Grande soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dai dirigenti e dagli insegnanti dell’Istituto comprensivo di San Giuliano di Puglia.



Con l'intento di avvicinare il più possibile gli studenti alla conoscenza della storia della seconda guerra mondiale vissuta e raccontata dalla popolazione, siamo stati inoltre presenti, negli Istituti Comprensivi di:
Carovilli, Casacalenda, Trivento e Vinchiaturo




Sul Filo della Memoria
nasce all’interno del Progetto EXODUS per rievocare i sessant’anni dell’Armistizio di Cassibile, che segnò l’arrivo della guerra anche in Molise. Tema principale è la Seconda Guerra Mondiale attraverso una interpretazione che viene direttamente dal popolo, dalla gente che ha vissuto in prima persona l’evento storico. Proprio loro, testimoni diretti o indiretti del triste evento, attraverso testimonianze di vario genere, contribuiscono alla costruzione dell’intero intreccio dell’opera. La vicenda molisana, quindi, nei suoi episodi più memorabili, ma anche riferimento alla storia nazionale e internazionale, senza trascurare il tratto del Molise , così vicino all’Abruzzo, che gli abitanti dei comuni vicini ai due confini regionali si sentono uniti, senza divisioni geografiche, in una sorta di afflato. Lo spettacolo, presentato per la prima volta a Sant’Angelo del Pesco, in provincia di Isernia, è stato rappresentato in vari comuni, con successo e consensi dal pubblico presente. Lo spettacolo è stato poi registrato in DVD per l‘uso gratuito esclusivo delle scuole: nel 1^ semestre di quest’anno siamo stati presenti in cinque Istituti Comprensivi della Regione Molise,con l’apprezzamento per l’iniziativa del Presidente del Consiglio Regionale, dott. Mario PIETRACUPA. L’idea progettuale di questa insolita lezione di Storia è del Consolato Regionale dei Maestri del Lavoro del Molise e dell’Associazione Culturale “ In Musica “.Il 25 ottobre p.v. saremo ospiti , per due incontri,dell’Istituto ALESSANDRINI dell’Università della Terza Età di Montesilvano.

IL Consolato Regionale Maestri del Lavoro del Molise

Campobasso, 21.10.07

 

 





Comunicato stampa

“SUL FILO DELLA MEMORIA”………itinerante

Il Consolato Regionale del Molise dei Maestri del Lavoro e l’Associazione Culturale “In Musica, hanno incontrato lo scorso 25 ottobre gli studenti dell’ultimo anno dell’Istituto Superiore Alessandrini di Montesilvano sul tema: Storia della Seconda Guerra Mondiale,con l’obiettivo di creare tutti insieme un’occasione di crescita civile e democratica. Ricordiamo a noi tutti che su un muro del campo di Auschwitz ancora oggi si può leggere lo scritto:

Un popolo che non conosce la sua storia è condannato a ripeterla.

Questo ammonimento ci ha dato lo sprone ad andare avanti con la nostra iniziativa itinerante, tendente ad avvicinare il maggior numero possibile di giovani. Fino ad ora abbiamo visitato diverse scuole molisane, incontrando giovani sempre molto interessati a seguire il percorso della memoria attraverso due voci narranti, un quartetto di sassofoni ed immagini di questo lungo, brutto, intenso periodo di guerra che privò chi lo visse e per lungo tempo, di ogni comodità e seminò distruzione e morte .L’esperienza fatta a Montesilvano è stata positiva, coinvolgente, con grande partecipazione gli studenti hanno assistito alla proiezione,in assoluto silenzio: un silenzio inconsueto per un pubblico costituito quasi esclusivamente da giovani, da alcuni insegnanti e dal Preside dell’Istituto. Nel pomeriggio dello stesso giorno,incontro con gli associati dell’Università della Terza Età,che hanno voluto inserire “Sul Filo della Memoria”, quale 1^ lezione del programma culturale nell’anno accademico. Stesso silenzio del mattino, stessa partecipazione, uguale coinvolgimento, e mentre nell’Aula aleggiavano i versi

“ E in virtù di una parola Ricomincio la mia vita

Sono nato per conoscerti

Per richiamarti

LIBERTA’ “,

scroscianti applausi ci hanno uniti tutti in un unico auspicio:

M A I P I U ‘





Il Consolato Regionale Maestri del Lavoro

Campobasso, 30 ottobre 2007


 

Cliccare sugli articoli per ingrandirli