Incontro al suono delle campane con MdL di Foggia

Se visiti per la prima volta il Molise troverai un paesaggio di singolare bellezza, ricco di profumi e di colori che, nell’incanto della primavera e dell’estate, nel fascino autunnale e nella suggestione degli imbiancati panorami invernali, offrono il loro spettacolo più affascinante, si concedono con tutta la loro incantevole natura a quanti la amano e in essa ricercano tranquillità e riposo.

Paesi ricchi di storia e abili artigiani che mantengono vive le tradizioni centenarie: sembianze di una popolazione spontanea e laboriosa, a volte semplice, che ancora sa vivere ed apprezzare le cose più autentiche della vita.


INCONTRO AL SUONO DELLE CAMPANE DEI MAESTRI DEL LAVORO DELLA PROVINCIA DI FOGGIA


Hanno sognato, tra arte e natura, i Maestri del Lavoro della provincia di Foggia guidati dal loro Console Giuliana Garofano e con la presenza del Console Regionale Anna Ruffo e dei Maestri del Lavoro del Molise.
I due gruppi si sono incontrati ad Agnone per uno scambio culturale. Qui sono stati accolti da un maestro del lavoro per visitare la “Pontificia Fonderia di campane” della famiglia Marinelli.
Sono venuti a conoscenza, attraverso la visione di una videocassetta, del processo medioevale della fusione delle campane che mette in risalto l’artigianato artistico del territorio.
Ha fatto seguito la visita guidata al museo e al laboratorio della fonderia.
E’ qui che tutti si sono visibilmente emozionati per l’ascolto di un mini concerto di campane, terminato con un lungo applauso.
Il viaggio è proseguito attraverso un paesaggio di singolare bellezza, di immensi spazi collinari nei quali spuntano piccoli borghi quasi intatti.
Questi luoghi hanno risvegliato, in ciascuno dei presenti, lo storico legame tra il Molise ed il Tavoliere costituito dalla transumanza lungo le “autostrade verdi”.
La pausa pranzo ha permesso di gustare la genuinità di alcuni prodotti tipici della gastronomia molisana.
Viaggiando si è attraversato Capracotta a 1421 mt di altezza; poi, scendendo attraverso strade tortuose, il paesaggio si infittisce di boschi sino a giungere all’ingresso della “Riserva Naturale della Biosfera” di Montedimezzo, facente parte del programma MAB dell’Unesco.
Una tappa interessante da un punto di vista naturalistico e geologico, ampiamente apprezzato dai presenti per l’integrità ambientale tutt’ora presente e tutelata.
L’incontro è stato giudicato dai partecipanti molto positivo per l’arricchimento delle conoscenze paesaggistiche e culturali, ma soprattutto per i rapporti interpersonali stabiliti con i Maestri del Lavoro molisani: gente semplice, laboriosa e splendidamente ospitale.


cliccare sulle immagini per ingrandirle


Monte di Mezzo - Riserva Mab

cliccare sulle immagini per ingrandirle

Img0123.JPG Img0126.JPG Img0007.JPG Img0025.JPG
Img0047.JPG Img0084.JPG Img0094.JPG Img0103.JPG
Img0110.JPG Img0129.JPG